Rivista Poetica

Spine Produzione si presenta come hub culturale e artistica che ha lo scopo di supportare, promuovere e sviluppare progetti delle voci più interessanti all’interno del panorama artistico-letterario nazionale, con un occhio di riguardo per la realtà a sé locale, impegnandosi tanto nell’ambito digitale che in quello fisico.

È composta nella sua dimensione digitale da tre rubriche:

Domi Dormio

Una sala, una stanza, o un chiostro con un portico tutt’intorno, in cui gli artisti si riuniscono e si incontrano dibattendo e confrontandosi, in maniera ora accesa ora spenta, così da rendere estranea la realtà circostante, cieca e sorda, o meglio: indifferente nei loro confronti.
Perseguendo l’otium di cui la vita quotidiana ci priva e abbandonandoci totalmente a noi stessi e dunque alla creazione artistica, essa non viene però dimenticata né ignorata o mai affrontata.

Globo Domo

Luogo di conservazione delle opere già edite, mette in luce nonché indaga l’atto come l’attimo in cui un artista si accinge a produrre un’opera d’arte, in cui viene obliata una parte della sua stessa vita la quale, dimentica di se stessa, diviene infine opera in sé.
La visione di mondo dell’artista resasi sì concreta diventa essa stessa mondo, grazie alla sua oggettivizzazione. In questo modo, si è resa autonoma rispetto al suo stesso autore, ora nuovamente dedito alla propria interiorità; mentre l’opera, capace adesso di suonare da sé, diventa dunque parte integrante della realtà circostante, influenzandola e lasciandosi influenzare.

Zoom

Uno sguardo approfondito, una chiacchierata con artisti, scrittori e realtà culturali attive sul territorio con lo scopo di porre una lente di ingrandimento su tematiche inedite, tra citazioni e iniziative concrete, tra passato e contemporaneo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: