Federica Picaro – «È così che ci incontriamo»

Per tentare la luce del giornorisaliremo il traffico dei morti –ci vedranno tornarequelli che stanno sull’orloe non temono, reggendosia stento, seduti lungoil fiume di una città d’arte,Gounod, ripetevi, la musicalasciava seccare le labbra,si vedevano fili d’erba tra i denti,una nuova vita avanzava,morente anche quella,ma lungo il fiume di una città d’artecol notiziario acceso (sopravvivenza, gridava,perContinua a leggere “Federica Picaro – «È così che ci incontriamo»”

Riccardo Frolloni – «Corpo striato»

sogni I Era lungo la scarpata e i massi e la merda delle vacchee procedeva bene, a passo svelto, diritto di schiena, nell’arialeggera della montagna, ognuno attento ai propri piedicol sudore sotto la camicia e il fiatone, il mal di gola,nel sonno devo aver perduto la coperta, slabbrato il pigiamao dimenticato una finestra aperta, cosìContinua a leggere “Riccardo Frolloni – «Corpo striato»”

Nevio Spadoni – «Poesie 1985-2017»

U m’ven fred Mo cveica vôlta butènd l’öc in ẓira m’pôrt la môrt adöse a cameñ göbpar di viùl ẓa batù. Mi viene freddoMa qualche volta buttando l’occhio in giro / mi porto la morte addosso / e cammino gobbo / per viottoli già battuti. * E’ mêl «A m’so scalarê»,e’ des l’êt dèa iContinua a leggere “Nevio Spadoni – «Poesie 1985-2017»”