Davide Rondoni – «Poesia di amore e di sapienza»

POESIA DI AMORE E DI SAPIENZA La mia ragazza impossibilesi avvera in due maniere: in una sbrana le mani del giornoi baci, le occhiate delle sere, in un’altra lancia al galoppo le sue mille animeinseguendo i riflessi di un visonel cocci rotti del bicchiere Ha due tipi di passo nella sua danzali disegna come graffiContinua a leggere “Davide Rondoni – «Poesia di amore e di sapienza»”

Alessandro Fo – «Sa justithia mala»

Sa justithia mala* Da pochi giorni, dopo denunce e appelli,aveva ottenuto di curarsi fuori. Ma troppo tardi. Mario Trudu è passatoda quarant’anni al buio di una cellaai domiciliari in ospedalegià molto grave. Amava la Sardegna e la natura.A lungo ‘dentro’ per un delitto non commesso,fuggì, deciso a delinquere adesso,visto che aveva (disse) già pagato.Errore che nonContinua a leggere “Alessandro Fo – «Sa justithia mala»”

Jacopo Curi – Un inedito

Notte preistorica, superficie stagnante.Un nodo si scioglie, il semaforo lampeggiala terra completa un giro. Quanto pesaadesso un pensiero, quanto fa rumoreun rumore improvviso. Non sapevamo che avremmo dimenticatoche tutto sarebbe divenuto inaccessibile.Almeno si può scegliere di non rimuoverei contorni di una somiglianza, le frenatedel sangue: quando da piccoli giocavamoa nascondino accucciati dietro un muretto,quando c’eravamoContinua a leggere “Jacopo Curi – Un inedito”

Ilaria Palomba – «Rabbia»

Rabbia una rottura definitiva si è consumata tra lei e il tempo uno ama irridere le differenze dire non capisco non capiamo sei oscura sei il bordo del precipizio mai completamente dentro mai completamente fuori ringhiera in tensione tra la caduta e il picco l’altra ama venirmi in sogno per strapparmi dal letto per sgozzarmiContinua a leggere “Ilaria Palomba – «Rabbia»”

Gian Ruggero Manzoni – Un inedito

Guerre, carestie, catastrofi, vortici d’aria e mareepare che la natura rendano estranea, altra, un migrare lontanoche riversa l’uomo in un angolo, non complice a un sistema…ma l’uomo applica concentrazione e spalle curve, spalle di faticadorso, cosce, quale mulo da somae s’impone, contro un destino che lo rende infimo e ridicolo,sgomento, senza senso, senza scopo, e,Continua a leggere “Gian Ruggero Manzoni – Un inedito”

Stefano Simoncelli – «Lettera a una principessa»

LETTERA A UNA PRINCIPESSA a Valeria M. Dicono che me la sto cavandoe può darsi sia vero. Leggo, scrivoe guardo la tua fotografia, l’unicache ho conservato, carezzandoticon la punta del ditomentre sorridi benissimocome le volte che ti raccontavoqualcosa di divertente o una sciocchezzase ti vedevo triste, malinconica, il muso lungo. “Cosa c’è, principessa?” ti chiedevosapendoContinua a leggere “Stefano Simoncelli – «Lettera a una principessa»”