Stefano Tarquini – Inediti

La stagione della caccia Penserò a te,avvolta in un timido vestito a fioriche ti copre le gambe,mentre passi un po’ di terra sulle guanceviola scuro sulle labbra. Mentre finisci il tuo Camparilasciando il rossetto sul bicchieree due gocce di pioggia sotto gli occhi grandi. Penserò a te,mentre un vortice di pensieri e parole mi scoppiaContinua a leggere “Stefano Tarquini – Inediti”

Maria Grazia Palazzo – «In punta di piedi»

ha forma di farfallain armatura coloratal’orizzonte nel pulviscolo atmosferico una minuscola crisalidesi staglia,sovraimpressione incompiuta, ieratica bellezza, forse una vela torna a germinare da una crepasegni-sogni-semi-epistèmi, vastità molecolari di sterminato bianco, nero, tracce di viaggioancora sfocato, ritorna in un azzurro invincibile a stare in luogo necessario, a stare anche nel pianto,rami di mistero, in un bacioContinua a leggere “Maria Grazia Palazzo – «In punta di piedi»”

Matteo Piergigli – Inediti

Abbaiare di canidi macchine la nottearrampicata alla golacerco il verso giustoa dilatare la formadel ricordo tra le piegheil respiro del non detto. * L’intera mattina passeràlo spazio di un’estate.La notte scivolerà al ganciosenza sapore. Diventare fumoal vento. Si fatica al silenzio. * Galleggia sulla nebbiail rumore della nottenon s’arrende mentre caderintanato nei pensieriandati a male.Continua a leggere “Matteo Piergigli – Inediti”

Antonio Spagnuolo – «Ricami dalle frane»

Il gioco delle mele Quello che adesso stringi fra le coltriè soltanto il ricordo di follieche rincorresti al tempo delle mele:fantasmiche ti ripetono gesti allucinanti.Null’altro che illusioni aggrappate ad un sognorimasto indiscreto.Lo spazio che le dita riuscivano a comporresgualciva l’orlo dei quaderni segreti.Nel lampo che lo sguardo franava al passoe ricamava le fantasie dell’orizzontetu eriContinua a leggere “Antonio Spagnuolo – «Ricami dalle frane»”

Costantino Turchi – Un inedito

spero solo che le cose accelerinonoi non riusciamo alasciare la tela bianca intatta una cosa fragile mentre perde l’equilibrionon tira alcuna sorta di ventonella geometria della sua forma qui si sta in una quiete unicasenza niente in particolare da trovareci giriamo intorno per prendere nota in tutte le direzioni a raggerail mondo si sfalda davantiContinua a leggere “Costantino Turchi – Un inedito”

Corrado Consolandi – «Il corretto uso della luna»

IL CORRETTO USO DELLA LUNA ……….I CHI Chi m’insegneràIl corretto uso della lunaChi mi ricorderàStretto dalla paura. Saltata alla gola,Mangiata dai vermiNell’ora più buia del giorno,Ritorno nel buio profondoE domando al mondoIl corretto uso della luna. M’insegnerai a morire e pregare,Tu che hai creato il coraggioE che per meL’hai reso solo un miraggio. Chi m’insegneràAContinua a leggere “Corrado Consolandi – «Il corretto uso della luna»”

Valentina Cottini – Inediti

nazim hikmet, 1 vorrei saperti prenderele mani al modo giustoe ai miei polsi annodarela tua paura del maree far tesoro di portie spiagge vuote a febbraio ma io nodi non so farnearrivederci, marinaio * marzo  sei l’impronta delle cose belledi quelle che duranodi quelle che fuggonoil 24 dicembrequando hai sette annie credi ancora a tuttola notte di sanContinua a leggere “Valentina Cottini – Inediti”

Samantha Bevoni – «Polymeri»

CONSIGLI DI LETTURA È preferibile leggere le seguenti poesie partendo dalla poesia in grassetto, struttura portante di ogni componimento. Successivamente, la poesia in corsivo completa il senso di quella in grassetto apportando nuove informazioni complementari o contraddittorie rispetto a quest’ultima. Infine, il componimento dovrebbe essere letto interamente unendo le due poesie, che insieme andranno aContinua a leggere “Samantha Bevoni – «Polymeri»”

Michele Paladino – Inediti

Gli uomini ormeggiano su una piattaforma di calce e sabbia,nei loro occhi scintilla la segatura:è l’inverno del sangue.Immolano i maiali,non prima di averli cacciati con le trombe,ne recidono le corde vocali.Bisogna fare in fretta; nuovo grano deve nascere,nuove spine dovranno gridare. * Fu un delirio parziale,una concezione chimericail sangue mielato sul dorso del letto:senza dubbio,Continua a leggere “Michele Paladino – Inediti”