Marco Colonna – «Radici»

Albe Così attecchiscial cielo come pietravi si inciampanel cercare un segnoquando Luce si risvegliaed i pensieri cupi schiaranel saperti immobile presenzavita che resta oltre noiprima di noi in quel groviglio chealle radici di linfa sazia sottoterra. * Giorno Una fibbia di solea stringere i sogninel camminosulla pelle del cielomelanomi sguardi malatie nella strada sassiin dormivegliaContinua a leggere “Marco Colonna – «Radici»”

Antonio Vittorio Guarino – Inediti

a D.C.D’in poi e dove copre la neve, ora, il freddo corpo di una lattina,il primo cielo di Dante in alluminio, il ragazzo rannicchiato,come un feto, nella foto dello spot contro il fumo, stampatasulla busta di tabacco Winston, a ricordare il rischio dellamorte e non la sua certezza, in un forse che è calcolodi probabilitàContinua a leggere “Antonio Vittorio Guarino – Inediti”

Angela Albonetti – «Cielo senza stelle – Luna su tela»

In memoria (di Claudio) Hai lasciato il tuo fiore della vitasulla scrivania,abbandonato con la carta e la pennadella tua storia.In silenzio hai aperto i vetri al giornoche da sulle collineed hai soffiato su di noi un alitodi illusione. Mi hai stretto la mano nel sognomentre te ne andavi camminando sulponte ultimotra la pianura laggiùe l’altezzaContinua a leggere “Angela Albonetti – «Cielo senza stelle – Luna su tela»”

Lorenzo Pataro – Un inedito

I rovi tra la neve troveranno un’altra luceun bastone di pastore a scavare gli anemonie le bacche marce nella terra a furia di urlare il mio nome si scheggiala tua voce o si affila come la punta di ghiaccioche pende sottile dalla casa diroccata – allora tu dammi un altro luogoin cui inselvatichirmi, una pelleContinua a leggere “Lorenzo Pataro – Un inedito”

Pietro Pancamo – «Manto di vita»

SomiglianzeA quest’oraogni paeseè un fagottodi stelle e di buio. Ma lo è purequesto cielo vagabondo(guscio d’aria e di respiri)che stringe in un solo mondocittà, mari e tempeste. Ma lo è purequesta via(intirizzita di pioggia)col suo buioincatenato ai lampionie un po’ di stelleche sussurrano al mio palazzola ninna nanna:Vedo tante finestrechiuse fra perimetri di sonno. AContinua a leggere “Pietro Pancamo – «Manto di vita»”

Alessia Lombardi – Inediti

Da ragazzina a Napoli mi guardavanole gambe………….. il soledei quartieri spagnolii panni in stradabruciati dall’inverno.Poi il sanguedi San Gennaro non si sciolse:presagioqualcuno che mi insidia ……………………………….. può essercidi peggio di questa casasenza dimora che ancoranon esiste non tuaforse il graffiodei tuoi occhi mare rapidodi traverso i finestrini. * Hai un modo stranodi accarezzare, come siContinua a leggere “Alessia Lombardi – Inediti”

Alberto Barina – «Gli idoli sbagliati»

Dopopranzo d’infanziaTutto succedein un dopopranzo d’infanzia.Mi piaceva origliarela grafia minuta di mia madreil suo respiro, sarcofago di dea.Si giocava a predire il futurodalle forme allungate delle ombre,dalle altalene delle nuvole. Si contavano i sassidelle strade a cui anelavamo.La libertà che si espandevain certa immaginazione.Gli anfratti impensatinei quali ci si spartiva la paura. Emettevamo suoni primordialiiContinua a leggere “Alberto Barina – «Gli idoli sbagliati»”

Luca Gilioli – Inediti

a Te, Donnaa Te, Donna,tenuta in ginocchio per secoli. china a soddisfare mariti e padroni,china costretta a tacere dolori.china prosciugata fino quasia quella ultima goccia,che traboccando scatenòla prima parola di riscatto. e così quelle ginocchia,che mai divennero piedi,smisero di toccare il terreno. * il terzo burattino*c’erano una volta tre burattini:uno di essi ritraeva una mamma,unContinua a leggere “Luca Gilioli – Inediti”

Lavinia Alberti – «Incoerenze»

Naufragi Quei pensieri affogatinel maretra luccicanti bollee ignote conchigliesprofondaronodissoltiper un sadico gioco del destino.Nel buio e nel silenziosentivo più forteecheggiare il tuo nome:le stesse iniziali di mare,la stessa purezza salmastra.Era dolce il tuo toccosulle mie maniquando formavaintrecci di fiaba:non aveva spazio,quel giornoper dimenticare. * Notti gonfie Taciturne notti gonfie d’incensi,umidi passi e una mente fallacecamminavanoContinua a leggere “Lavinia Alberti – «Incoerenze»”