Lorenzo Pataro – Un inedito

I rovi tra la neve troveranno un’altra luce
un bastone di pastore a scavare gli anemoni
e le bacche marce nella terra

a furia di urlare il mio nome si scheggia
la tua voce o si affila come la punta di ghiaccio
che pende sottile dalla casa diroccata –

allora tu dammi un altro luogo
in cui inselvatichirmi, una pelle di ghiro
mentre dorme nel rifugio fra le travi del pagliaio

chiamami col verso dei falchi o delle volpi
donami le orme del lupo, gli occhi dei piccoli
che cercano la madre e la sua bocca

feroce quando afferra il nuovo nato dalle zampe
e il sangue che sgorga si fa pietra nel gelo,
ossidiana – rovescio del bianco nel bianco.

Lorenzo Pataro, nato nel 1998, vive a Laino Borgo, in provincia di Cosenza, studia Lettere moderne a Salerno. Nel 2018 ha esordito con “Bruciare la sete” per i tipi di Controluna, con prefazione di Eleonora Rimolo, finalista al premio Solstizio opera prima. Sue poesie sono state pubblicate su varie riviste e lit-blog come Atelier, Inverso, Poesia del nostro tempo, Poetarum Silva, Taut editori etc, su La Repubblica nella Bottega della poesia.

spineproduzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...