Giorgia Deidda – «Sillabario senza condono»

Retrogusto

Mi cucio sulla lingua qualcosa
che assomigli a fiato di zucchero
e cinnamomo,
che estingua la voce dentro
le grida d’aiuto. Tutto quanto
incombe come verità assoluta:
come vita che diventa
e si rifugia.


*

G. Deidda, Sillabario senza condono, Placebook Publishing, 2020


Tessuti


Da oggi il bianco si riaccende
afferra la spine dell’inesistente,
il mio sillabario senza condono
con abiti uguali tutti gli anni,
ci svia mentre parliamo del vulnerabile
che formiamo.
Specialmente se il vento con dita gelate
mi accarezza il viso.
E lancio un grido d’ombra che il mare,
udendo,
tossisce e trema.


*


Mamma

Mamma, non importa cosa tu sia stata –
eri solo una bambina impaurita in mezzo a giganti –
ma hai creato dal nulla e sei diventata artefice di
poesia, e tu stessa poeta
e hai lavorato per tramutarti in cura e fiele dolce
senza remore mi hai accolta e la carne è diventata uno,
fondendosi in fuoco eterno.

Giorgia Deidda viene da Orta Nova in provincia di Foggia e ama la poesia e la letteratura, in particolare quella russa e tedesca. Frequenta l’università di lingue a Foggia; ha sempre amato le lingue straniere perché attraverso esse riesce a cogliere l’essenza del significato e del modo di pensare di popolazioni che hanno avuto influenze diverse dalle nostre. Ha iniziato a scrivere a 13 anni, qualche poesia prematura, senza infamia né lode. Poi ha iniziato a formarsi in maniera più completa, grazie soprattutto alla poesia russa e alla letteratura e alle poetesse quali Sylvia Plath, Anne Sexton, Amelia Rosselli; dunque predilige una poesia biografico-confessionale.
Le piace molto anche il disegno e la pittura; dipinge infatti quadri espressionisti, presenti sui social. I suoi mentori sono Munch, Kirchner e Picasso.
Ha pubblicato recentemente, ad ottobre, una sua silloge poetica: Sillabario senza condono (Placebook Publishing, 2020)

spineproduzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...